Libano: il premier Hariri si dimette e accusa Iran ed Hezbollah

 
Emanuel Baroz
5 novembre 2017
1 commento

Libano, il premier Saad Hariri si dimette e accusa Iran e Hezbollah

Il premier dimissionario teme anche per la sua vita e ora si trova a Riad. Il padre, Rafiq Hariri, fu ucciso nel 2005, e il figlio ha sempre puntato il dito contro il ‘Partito di Dio’

saad-hariri-libano-dimissioni-iran-hezbollah-focus-on-israelBeirut, 4 Novembre 2017 – Il Libano torna a vivere ore di tensione, il premier Saad Hariri ha dato le dimissioni a meno di un anno dalla creazione del governo, nel dicembre 2016. Una decisione inaspettata, dal suo stesso esecutivo, e resa pubblica dall’estero, infatti Hariri si trova a Riad in visita.

Il leader sunnita libanese accusa senza mezzi termini l’Iran di avere un effetto destabilizzante sulla regione, perché Teheran ha “un forte desiderio di distruggere il mondo arabo. L’Iran controlla la regione e le decisioni prese sia in Siria che in Iraq“, “semina discordia tra i figli di una stessa nazione e crea uno Stato nello Stato, al punto da avere l’ultima parola su come vengono gestiti gli affari libanesi“.

Saad Hariri è nato 47 anni fa proprio a Riad, come il padre Rafiq, ucciso in un attentato a Beirut nel 2005. Hariri è legato a filo doppio con il Regno wahabita di cui condivide da sempre le dure critiche contro l’Iran e l’alleato libanese Hezbollah, il Partito di Dio sciita.

Dovunque sia coinvolto, non c’e’ altro che devastazione e caos“, ha aggiunto il premier dimissionario, che attacca anche gli alleati libanesi di Teheran, Hezbollah, il cui interventismo, in primis in Siria a fianco delle truppe del presidente Bashar al-Assad, “ci ha causato problemi con i nostri vicini arabi“, ha spiegato Hariri. “Hezbollah ha usato il suo arsenale contro i nostri fratelli siriani e yemeniti e anche contro il popolo libanese“.

E come il padre Hariri ha sottolineato di temere per la propria vita: “C’è un clima simile all’atmosfera che aveva prevalso prima dell’assassinio di Rafiq Hariri“, all’epoca primo ministro, ucciso in un attentato a Beirut il 14 febbraio 2005. Per quell’attentato, Saad Hariri ha sempre accusato Hezbollah di essere mandante ed esecutore. L’emittente emiratina Al-Arabiya ha rivelato poco dopo le annunciate dimissioni che pochi giorni fa nella capitale libanese è stato sventato un piano per ucciderlo.

L’ufficio del presidente cristiano maronita Michel Aoun, alleato di Hezbollah, ha confermato le dimissioni del premier, e ha fatto sapere di essere “in attesa del ritorno di Hariri a Beirut per chiedere informazioni sulle circostanze della sua decisione e decidere i prossimi passi“.

Per il leader druso, Walid Jumblatt, “il Libano è troppo piccolo e vulnerabile per sopportare il carico economico e politico che viene da queste dimissioni“. Da qui il reiterato “appello al dialogo tra Arabia Saudita e Iran“.

Da Riad il ministro saudita per gli Affari del Golfo, Thamer al-Sabhan, ha subito twittato “le mani del tradimento e dell’aggressione saranno tagliate“.

Teheran ha respinto le accuse tramite il portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Bahram Ghassemi, che ha avvertito che “le dimissioni sono destinate a creare tensioni in Libano e nella regione“.

(Fonte: Quotidiano.net, 4 Novembre 2017)

Nella foto in alto: il premier libanese Saad Hariri, da ieri dimissionario

Articoli Correlati
Libano: attentato contro centro iraniano in zona controllata da Hezbollah. Teheran accusa Israele

Libano: attentato contro centro iraniano in zona controllata da Hezbollah. Teheran accusa Israele

Libano, kamikaze colpiscono Iran che però accusa Israele Beirut, 19 Febbraio 2014 – Doppio attentato kamikaze a Beirut davanti a un centro culturale iraniano. 4 morti, 100 feriti il bilancio […]

Libano: Hezbollah ammette la sconfitta elettorale

Libano: Hezbollah ammette la sconfitta elettorale

LIBANO: HEZBOLLAH AMMETTE SCONFITTA (AGI) – Beirut, 8 giu. – Hezbollah ammette la sconfitta nelle elezioni in Libano e lancia un appello alla collaborazione con la coalizione libanese filo-occidentale e […]

Libano: maggioranza di Hariri sconfigge Hezbollah alle elezioni

Libano: maggioranza di Hariri sconfigge Hezbollah alle elezioni

Libano, maggioranza di Hariri sconfigge Hezbollah alle elezioni BEIRUT – Si profila una vittoria per la coalizione attualmente al governo alle elezioni in Libano. Secondo i dati diffusi dalla televisione […]

Der Spiegel contro Hezbollah: responsabili dell’omicidio Hariri

Der Spiegel contro Hezbollah: responsabili dell’omicidio Hariri

Der Spiegel contro Hezbollah: responsabili dell’omicidio Hariri. L’Hezbollah libanese ha bollato oggi come “affabulazioni” rivelazioni del settimanale tedesco Der Spiegel sulla presunta responsabilità delle forze speciali del partito sciita nell’assassinio […]

Libano, Hariri: non ci arrenderemo a Hezbollah

Libano, Hariri: non ci arrenderemo a Hezbollah

Libano, Hariri: non ci arrenderemo a Hezbollah martedì, 13 maggio 2008 4.40 BEIRUT (Reuters) – Il leader sunnita del Libano Saad al-Hariri ha detto oggi che non ci sarà alcuna […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1Parvus

    Vergognosa è la posizione dei cristeros libanesi, se si unissero ai sunniti, gli scherani dell’Iran sarebbero scacciato dalla nazione.

    7 Nov 2017, 20:02 Rispondi|Quota