Ultimi Articoli

Anversa (Belgio), medico rifiuta paziente malata di 90 anni perchè ebrea: “Mandatela a Gaza”

Di Emanuel Baroz | 1 agosto 2014
0 commenti
Anversa (Belgio), medico rifiuta paziente malata di 90 anni perchè ebrea: “Mandatela a Gaza”

Belgio, medico rifiuta malata perché ebrea: “Mandatela a Gaza, vedrete che poi le passerà tutto” Anversa (Belgio), 31 Luglio 2014 – “Mandatela qualche ora a Gaza, vedrete che poi non sentirà più alcun dolore”. Così un medico di guardia fiammingo ha risposto, ieri sera, alla richiesta di assistenza di una novantenne, la signora Bertha Klein. Un episodio che il nipote della donna ha denunciato alla polizia come manifestazione di razzismo e xenofobia e che è stato ripreso dalla stampa nazionale, […]Continua a leggere

Gaza: la verità piano piano viene fuori…

Di Emanuel Baroz | 31 luglio 2014
14 commenti
Gaza: la verità piano piano viene fuori…

Gaza, i corrispondenti rivelano: la strage dei bimbi palestinesi nel parco giochi è stata colpa di un razzo di Hamas e non di Israele «Lo confermo ora che sono fuori da Gaza: la strage di bambini a Shati non è colpa di Israele». A scriverlo, con un tweet che in pochi minuti è stato fatto rimbalzare oltre 200 volte nella Rete, è Gabriele Barbati, giornalista italiano, corrispondente dalla striscia di Gaza di TgCom24. Il massacro di Shati. La strage di […]Continua a leggere

Wuppertal (Germania): bombe molotov contro sinagoga. Arrestato un palestinese

Di Emanuel Baroz | 30 luglio 2014
1 commento
Wuppertal (Germania): bombe molotov contro sinagoga. Arrestato un palestinese

Germania, bombe molotov lanciate contro una sinagoga: arrestato un palestinese Berlino, 29 Luglio 2014 – Nuovo episodio di antisemitismo in Germania: diverse molotov sono state lanciate contro l’ingresso della sinagoga di Wuppertal, nel Nordreno-Vestfalia. Nessuno è rimasto ferito, e non ci sono stati danni al tempio. Un giovane di 18 anni, che ha detto di essere palestinese, è stato arrestato, col sospetto di aver partecipato all’azione con altri due uomini riusciti a fuggire. Lo sconcerto, il giorno dopo, è forte, nella comunità ebraica: il presidente del consiglio centrale degli ebrei in Germania, Dieter Graumann, si è detto «senza parole». Mentre la numero uno della comunità di Monaco, Charlotte Knobloch, ha lanciato un appello allarmato: «gli ebrei non si facciano individuare come ebrei, perchè rischiano in questo momento di essere vittime di attentati». Non è la prima volta in cui si verificano episodi tali in Germania: la Frankfurter Allgemeine Zeitung riporta, ad esempio, delle minacce ricevute dal rabbino di Francoforte: telefonate minatorie di un sedicente «palestinese che vive con la sua famiglia a Gaza». E «non si tratta di un fenomeno nuovo», secondo gli inquirenti. «La notizia sull’attacco alla sinagoga ci lascia tutti senza parole», ha detto Graumann. Ci sono state diverse minacce a istituzioni ebraiche, ha continuato parlando al Rheinische Post, secondo un’anticipazione, e la situazione va monitorata «con grande attenzione».Continua a leggere

Gaza: Hamas uccide più di 30 persone, accusate di essere “collaborazionisti”

Di Emanuel Baroz | 30 luglio 2014
3 commenti
Gaza: Hamas uccide più di 30 persone, accusate di essere “collaborazionisti”

Gaza: Hamas uccide più di 30 persone, accusate di essere “collaborazionisti” Gaza, 29 Luglio 2014 – Nei giorni scorsi Hamas ha sommariamente “giustiziato” più di 30 palestinesi accusati di collaborare con Israele (nella battaglia contro il regime terroristico di Hamas). Lo ha riferito lunedì l’agenzia di stampa palestinese Palestine Press News, citando fonti anonime della sicurezza locale specificando che gli uomini di Hamas hanno arrestato decine di persone nel quartiere settentrionale di Shejaiya – che ha visto pesanti combattimenti con […]Continua a leggere

Gaza: continuano le pressioni di Hamas sui giornalisti che raccontano la verità

Di Emanuel Baroz | 30 luglio 2014
4 commenti
Gaza: continuano le pressioni di Hamas sui giornalisti che raccontano la verità

Giornalista palestinese di Liberation cacciato dalla Striscia di Gaza su ordine di Hamas Gaza – Hamas ha ordinato al giornalista nativo di Gaza Radjaa Abou Dagga, corrispondente dalla Striscia per il giornale francese Ouest France e collaboratore di Liberation di lasciare Gaza immediatamente . Lo denuncia lo stesso giornalista dalle colonne di Liberation in un articolo dal titolo “Le pressioni di Hamas sulla stampa”. Il cronista afferma di aver ricevuto l’ordine senza aver avuto nessuna spiegazione. Ma Dagga è conosciuto […]Continua a leggere

Pagina:12345678...203040...651
Antisionismo
Cisgiordania
Storia d'Israele