Ultimi Articoli

Wimbledon: nuovo ritiro per il tennista tunisino Jaziri che avrebbe dovuto incontrare un israeliano

Di Emanuel Baroz | 5 luglio 2015
0 commenti
Wimbledon: nuovo ritiro per il tennista tunisino Jaziri che avrebbe dovuto incontrare un israeliano

Wimbledon: nuovo ritiro per il tennista tunisino Jaziri che avrebbe dovuto incontrare un israeliano Wimbledon, 3 Luglio 2015 -Il boicottaggio sportivo contro lo Stato di Israele entra anche nella storia di Wimbledon, il torneo di tennis più prestigioso al mondo: il tennista tunisino Malek Jaziri, che disputava il torneo nel doppio in coppia con lo spagnolo Guillermo Garcia Lopez, si è ritirato poco prima della partita del secondo turno contro Philipp Petzschner e Jonathan Erlich. Quest’ultimo è israeliano e Malek […]Continua a leggere

Dopo il Sinai l’ISIS vuole Gaza

Di Emanuel Baroz | 3 luglio 2015
1 commento
Dopo il Sinai l’ISIS vuole Gaza

Dopo la strage nel Sinai le mire del Califfato su Gaza Lo Stato Islamico vuole regolare i conti con i nemici palestinesi colpevoli di avere rapporti con Hezbollah e i pasdaran iraniani. di Gian Micalessin A dieci anni esatti dal ritiro israeliano la Striscia di Gaza rischia di cadere sotto il controllo dello Stato Islamico. Sembra un azzardo, ma da mercoledì l’ipotesi è al vaglio dei comandi militari e dei servizi di sicurezza israeliani. L’offensiva di «Ansar Bayit al Maqdes», un’ex formazione qaidista del Sinai allineatasi con lo Stato Islamico, sta cambiando tutti gli scenari. Dopo l’attacco, costato la vita ad una settantina di militari egiziani, gli israeliani sono pronti ad ogni evenienza. Anche quella di un’alleanza tra «Ansar Bayit al Maqdes» e gli adepti dello Stato Islamico per cacciare Hamas da Gaza e trasformarla in una nuova appendice del Califfato da cui colpire gli «eretici» di Hamas e lo Stato ebraico. «Saremo la spina nel fianco di Hamas e di Israele», promette fin da ora Abu Al Ayna Al Ansari, portavoce dei «Sostenitori dello Stato Islamico», l’organizzazione radicale a cui fa capo qualche migliaio di ex qaidisti palestinesi allineatisi con il Califfato. Lo Stato Islamico sembra, insomma, deciso a regolare i conti con i rivali palestinesi colpevoli, per quel che riguarda l’ala militare, d’intrattenere rapporti con Hezbollah e con i pasdaran iraniani. Ovvero con i peggiori nemici del Califfato. Il primo segnale lo si è visto a Yarmouk, l’enorme campo profughi alla periferia di Damasco dove le fazioni filo e anti siriane di Hamas si massacrano a vicenda da tre anni. Lì, ai primi di aprile, lo Stato Islamico ha fatto piazza pulita di Hamas per conquistare il pieno controllo del campo. E così ora qualcuno s’attende uno scacco matto al cuore di Gaza. Un video intitolato «Messaggio alla nostra gente a Gerusalemme» diffuso dallo Stato Islamico di Aleppo invita «tutti i monoteisti di Gaza ad unirsi ai mujaheddin e allo Stato Islamico». A dar retta ad Abu Qataba Al Filistini (il Palestinese), il predicatore protagonista del video, la discesa di Hamas nell’eresia risale al 2009 quando i suoi militanti attaccano una moschea uccidendo una dozzina di jihadisti ultraradicali. Jihadisti legati, a quel tempo, ad Al Qaida, ma che oggi lo Stato Islamico considera i propri precursori a Gaza.Continua a leggere

Ancora VERGOGNA a Milano: imbrattata la bandiera di Israele per Expo 2015

Di Emanuel Baroz | 2 luglio 2015
1 commento
Ancora VERGOGNA a Milano: imbrattata la bandiera di Israele per Expo 2015

Ancora VERGOGNA a Milano: imbrattata la bandiera di Israele per Expo 2015 Milano, 1 Luglio 2015 -I “soliti noti” del capoluogo meneghino tornano a colpire, mostrando il loro livello e il loro coraggio: per la quinta volta in pochi mesi la bandiera di Israele che campeggia tra via Dante e piazza Cordusio a Milano, assieme a quelle di molti altri Paesi che partecipano a Expo 2015, è stata imbrattata di vernice rossa nella notte scorsa. Ancora una volta quello che […]Continua a leggere

L’Isis minaccia Israele: «Sradicheremo lo stato degli ebrei e imporremo Sharia»

Di Emanuel Baroz | 1 luglio 2015
1 commento
L’Isis minaccia Israele: «Sradicheremo lo stato degli ebrei e imporremo Sharia»

L’Isis minaccia Israele: «Sradicheremo lo stato degli ebrei e imporremo Sharia» L’Isis, in un video diffuso sul web e ripreso dai media israeliani, ha sfidato Hamas nel suo potere a Gaza. «Otto anni che controllano il territorio – dice uno speaker nel filmato che, secondo fonti locali, ha destato preoccupazione nella Striscia – e ancora non hanno imposto la legge islamica». «Sradicheremo lo stato degli ebrei – aggiunge un uomo mascherato nel messaggio destinato «ai tiranni di Hamas – voi […]Continua a leggere

Spari contro auto di israeliani in Giudea e Samaria: 1 ragazzo morto e altri 3 feriti. I terroristi palestinesi esultano: “Atto eroico”

Di Emanuel Baroz | 30 giugno 2015
3 commenti
Spari contro auto di israeliani in Giudea e Samaria: 1 ragazzo morto e altri 3 feriti. I terroristi palestinesi esultano: “Atto eroico”

Spari contro auto di israeliani in Giudea e Samaria: 1 ragazzo morto e altri 3 feriti Fronte popolare esulta: “atto eroico” Gerusalemme, 30 Giugno 2015 – Ennesimo agguato durante il Ramadan contro ebrei: l’auto su cui viaggiavano quattro ventenni israeliani di ritorno da una partita di basket è stata bersagliata da colpi di arma da fuoco la notte scorsa in prossimità dell’incrocio Shvut Rachel, presso Shilo, a 45 km da Gerusalemme. Si tratta del quarto attentato anti-israeliano in quattro giorni, […]Continua a leggere

Pagina:12345678...203040...721