Ultimi Articoli

Gaza: Hamas e Fatah annunciano un accordo per la riconciliazione

Di Emanuel Baroz | 24 aprile 2014
2 commenti
Gaza: Hamas e Fatah annunciano un accordo per la riconciliazione

Gaza: Hamas e Fatah annunciano un accordo per  la riconciliazione Gaza, 23 Aprile 2014 – Fatah e Hamas hanno raggiunto un accordo “in linea di principio” per la formazione di un governo di unità nazionale entro le prossime cinque settimane e per indire elezioni entro sei mesi (le prime dopo il 2006). Lo ha riferito mercoledì la tv Al-Jazeera, secondo la quale l’intesa è stata raggiunta nel corso di un incontro martedì notte a Gaza tra una delegazione di Fatah […]Continua a leggere

Nikolayev (Ucraina): lanciate bottiglie molotov contro sinagoga

Di Emanuel Baroz | 23 aprile 2014
0 commenti
Nikolayev (Ucraina): lanciate bottiglie molotov contro sinagoga

Ucraina, attacco a una sinagoga sul Mar Nero Scoppia un incendio, è il secondo attacco a un tempio ebraico Nikolayev (Ucraina), 19 Aprile 2014 – La principale sinagoga della città ucraina di Nikolayev, un porto del Mar Nero a circa 100 chilometri da Odessa, è stata attaccata con bottiglie incendiarie nella notte tra sabato e domenica. Lo riferisce il sito Shturem.org. L’attacco è stato ripreso dalle telecamere a circuito chiuso del tempio. Un passante è riuscito a spengere l’incendio con […]Continua a leggere

Milano: volantini nazisti e antisemiti “celebrano” il compleanno di Adolf Hitler

Di Emanuel Baroz | 22 aprile 2014
2 commenti
Milano: volantini nazisti e antisemiti “celebrano” il compleanno di Adolf Hitler

Volantini nazisti e antisemiti a Milano celebrano il compleanno di Hitler I manifesti sono firmati da una formazione dichiaratamente nazista Volantini nazisti e di stampo antisemita sono apparsi, nella notte tra sabato e domenica, a Milano e in provincia. Ad affiggerli, secondo quanto rivendicato dagli stessi autori del gesto, sono stati i militanti dell’NSAB-Movimento Nazionalsocialista dei Lavoratori, un gruppo di ispirazione hitleriana nato nel 2002 e radicato prevalentemente nella provincia di Varese. Alcuni dei volantini apparsi in zona Moscova celebrano il 125° compleanno di Adolf Hitler (nato il 20 aprile del 1889) e riproducono tre foto d’epoca. Volantini «colmi d’amore», come li definiscono i neonazisti lombardi del clone del partito di Hitler, che portò alla nascita del Terzo Reich. «Dopo lo striscione dell’anno scorso («Hitler per Mille anni»), abbiamo voluto onorare con questo semplice gesto il ricordo del nostro Führer – scrivono nella delirante rivendicazione del gesto, fatta circolare in queste ore sui social network – il più grande condottiero che l’Europa abbia fin qui conosciuto. Sebbene non sia un’azione militante volta a risvegliare gli animi del Popolo europeo o a far aprire gli occhi su certi argomenti, come il resto delle nostre attività politiche, ci sentiamo ogni anno in dovere di omaggiare un uomo venuto dal Popolo, che ha saputo prendere per mano una Nazione intera e guidarla alla riscossa, fino al tragico epilogo. Buon compleanno! Il Nostro Onore si chiama Fedeltà».Continua a leggere

Thailandia, arrestati due terroristi legati ad Hezbollah: preparavano attentati contro turisti israeliani a Bangkok

Di Emanuel Baroz | 20 aprile 2014
0 commenti
Thailandia, arrestati due terroristi legati ad Hezbollah: preparavano attentati contro turisti israeliani a Bangkok

THAILANDIA: ARRESTATI DUE TERRORISTI LEGATI AD HEZBOLLAH, PREPARAVANO ATTENTATI CONTRO TURISTI ISRAELIANI A BANGKOK La forza dell’Intelligence israeliana è quella di non avere limiti né confini, occhi che guardano lontano per proteggere i propri cittadini all’estero come a casa. Pochi giorni fa l’agenzia di sicurezza israeliana ha segnalato alle autorità thailandesi due ragazzi legati all’organizzazione terroristica Hezbollah, sospettati di progettare attentati contro gli israeliani che si trovano in Thailandia, una delle mete più gettonate dai ventenni che vogliono prendersi un […]Continua a leggere

VERGOGNA a Palermo: il sindaco Orlando concede la cittadinanza onoraria ad un terrorista palestinese

Di Emanuel Baroz | 19 aprile 2014
6 commenti
VERGOGNA a Palermo: il sindaco Orlando concede la cittadinanza onoraria ad un terrorista palestinese

Orlando dà la cittadinanza onoraria a Barghouti. Israele attacca: «Vergogna, è un terrorista» Il primo cittadino aveva definito il leader palestinese detenuto un «prigioniero politico» Palermo, 17 Aprile 2014 – «Esprimiamo profonda delusione per la scelta del sindaco Leoluca Orlando di conferire la cittadinanza onoraria a Marwan Barghouti: si tratta di una decisione vergognosa che, in alcun modo, favorisce il difficile negoziato di pace tra Israeliani e Palestinesi». È quanto sottolinea l’Ambasciatore d’Israele Naor Gilon sulla scelta del primo cittadino di Palermo di conferire la cittadinanza a Barghouti definendolo «prigioniero politico». «Parole lontane dalla realtà», prosegue Gilon: «È solamente un terrorista». LETTERA A ORLANDO – «Riteniamo che la scelta dell’amministrazione comunale presieduta dal Sindaco Orlando, non renda onore ad una bella ed importante città come Palermo», precisa l’ambasciata d’Israele in una nota annunciando che Gilon, aveva inviato «una lettera personale a Orlando» invitandolo «a non commettere un simile errore» ricordandogli «tutti gli attentati organizzati da Barghouti ed i nomi e cognomi delle vittime innocenti decedute negli attacchi». «È UN TERRORISTA» – «Nella cerimonia, svoltasi il 15 aprile scorso – si sottolinea in una nota dell’ambasciata d’Israele – il sindaco Orlando ha descritto Barghouti «come un prigioniero politico», «simbolo della volontà di pace in Medio Oriente». Purtroppo, queste parole sono estremamente lontane dalla realtà. Marwan Barghouti, infatti, «non è affatto un prigioniero politico. Al contrario, egli è solamente un terrorista, condannato dalla giustizia per aver organizzato decine di attentati contro persone innocenti», prosegue. Dopo un’iniziale scelta del dialogo – a cui Israele ha acconsentito – Marwan Barghouti «ha volontariamente scelto la strada della violenza e usato il gruppo dei Tanzim, da lui comandato, per uccidere nove civili israeliani. Cosi facendo, al contrario di quello che afferma il Sindaco Orlando, Barghouti è stato uno dei principali artefici del fallimento del negoziato di pace».Continua a leggere

Pagina:12345678...203040...631