Ultimi Articoli

Matteo Renzi alla Knesset: “Chi boicotta Israele boicotta se stesso”

Di Emanuel Baroz | 22 luglio 2015
2 commenti
Matteo Renzi alla Knesset: “Chi boicotta Israele boicotta se stesso”

Gerusalemme, Renzi parla alla Knesset: «Chi boicotta Israele boicotta se stesso» Gerusalemme, 22 Luglio 2015 – «Chi pensa di boicottare Israele non si rende conto di boicottare se stesso, di tradire il proprio futuro. Possiamo avere opinioni diverse, è accaduto e continuerà ad accadere. Ma l’Italia sarà sempre in prima linea nel forum europeo e internazionale contro ogni forma di boicottaggio sterile e stupido». Così Matteo Renzi, intervenuto alla Knesset nel corso della sua visita in Israele. La «pace sarà possibile solo con due stati e due popoli, e solo se sarà garantita piena sicurezza di tutti: il diritto dello stato palestinese all’autodeterminazione e quello dello stato ebraico alla propria sicurezza: lo dico qui e lo ripeterò a Betlemme incontrando il leader dell’Anp», Abu Mazen, ha continuato Renzi. Il premier nel suo discorso alla Knesset ha ricordato il sacrificio di Enzo Sereni, l’attività del rabbino Toaff e il reduce della brigata ebraica Asher Dishon che si spese in prima persona contro il nazifascismo. L’Italia con gli Usa ritiene che «l’accordo sul nucleare iraniano è un compromesso utile a rendere più sicura regione, ma siamo pronti a verificarne l’implementazione» giorno per giorno perchè «sulla sicurezza di Israele non ci possono essere compromessi». «Israele non è una gentile concessione dopo la Shoah», ha sottolineato ancora Renzi, «non solo avete il diritto di esistere, ma anche il dovere di esistere e di resistere».Continua a leggere

Renzi in Israele: “L’Italia sostiene accordo con Teheran e sicurezza di Israele”. Netanyahu: “E’ un cattivo accordo, grave minaccia per l’intero Medio Oriente”

Di Emanuel Baroz | 21 luglio 2015
4 commenti
Renzi in Israele: “L’Italia sostiene accordo con Teheran e sicurezza di Israele”. Netanyahu: “E’ un cattivo accordo, grave minaccia per l’intero Medio Oriente”

Renzi in Israele: “L’Italia sostiene accordo con Teheran e sicurezza di Israele”. Netanyahu: “E’ un cattivo accordo, grave minaccia per l’intero Medio Oriente” Gerusalemme, 21 Luglio 2015 – Viaggio ufficiale in Israele per il premier italiano Matteo Renzi: il numero uno di Palazzo Chigi è arrivato oggi a Tel Aviv, per una due giorni dedicata alle relazioni istituzionali tra Italia e Stato ebraico, e nel pomeriggio si è recato a Gerusalemme per un incontro con il primo ministro israeliano Benjamin […]Continua a leggere

L’accordo sul nucleare con l’Iran sancisce la disfatta morale dell’Occidente

Di Emanuel Baroz | 20 luglio 2015
5 commenti
L’accordo sul nucleare con l’Iran sancisce la disfatta morale dell’Occidente

La disfatta morale dell’accordo con l’Iran di Pierluigi Battista Fuori dai parametri del realismo politico e del realismo economico, che ciascuno giudicherà come crede, l’accordo nucleare con l’Iran sancisce tuttavia sul piano morale una prima molta assoluta nella storia dell’arma atomica: la prima molta di un Paese che disporrà entro un certo numero di anni della bomba, certo con ritmi rallentati per onorare gil impegni assunti, certo con qualche difficoltà per la produzione di uranio arricchito, ma alla fine, tra dieci, vent’anni, disporrà di un’arma nucleare esplicitamente, programmaticamente, deliberatamente finalizzata alla distruzione di un nemico, di un Paese, come dicono i falchi della teocrazia iraniana, che con la bomba sarà «cancellato dalla carta geografica», cioè Israele. La bomba atomica, se si eccettua la Seconda guerra mondiale in cui era prioritaria la corsa contro gli scienziati di Hitler e in cui comunque l’immagine di Hiroshima e Nagasaki sopravviverà per sempre come la pagina più oscura di quella vicenda, ha sempre avuto un carattere difensivo e dissuasivo. Nella guerra fredda, il possesso della bomba atomica sanciva il reciproco terrore dell’annientamento: non ti azzardare a usare la Bomba altrimenti perirai dopo che noi avremo sganciato le nostre. La bomba degli israeliani è eminentemente difensiva. Persino la Corea del Nord, che pure è controllata da un pugno di fanatici, concepisce la bomba atomica come arma estrema per rompere l’accerchiamento nemico. Nel caso dell’Iran no, lo scopo è eliminare lo Stato di Israele, annientare «l’entità sionista», espellere ogni presenza ebraica nella terra santa, sradicare gli ebreiContinua a leggere

Gaza: ISIS fa saltare in aria auto di Hamas e di altre sigle terroristiche palestinesi

Di Emanuel Baroz | 19 luglio 2015
4 commenti
Gaza: ISIS fa saltare in aria auto di Hamas e di altre sigle terroristiche palestinesi

M. O.: a Gaza distrutte 5 auto di Hamas e Jihad, firma dell’Isis Gaza, 19 Luglio 2015 – Una serie di esplosioni hanno distrutto a Gaza tre auto appartenenti a militanti di Hamas e altre due di militanti della Jihad islamica. Lo hanno riferito fonti palestinesi locali, spiegando che c’e’ stato anche uno scontro a fuoco che si e’ protratto per un quarto d’ora. L’attacco in vari quartieri della citta’ non e’ stato rivendicato, ma vicino a una delle auto […]Continua a leggere

Iran, l’ayatollah Khamenei “benedice” l’accordo sul nucleare: “Israele stato terrorista che ammazza i bambini”

Di Emanuel Baroz | 18 luglio 2015
3 commenti
Iran, l’ayatollah Khamenei “benedice” l’accordo sul nucleare: “Israele stato terrorista che ammazza i bambini”

Khamenei, la frase choc: “Israele Stato terrorista che ammazza i bambini” Al termine della preghiera per la fine del ramadan, la Guida suprema attacca gli Usa: “Accusano Hezbollah, ma sostengono il regime terrorista sionista” di Andrea Riva Teheran – I governanti Usa “accusano di terrorismo Hezbollah in Libano e la resistenza (contro Israele, ndr), che sono le forze di difesa nazionali più devote. Ma loro sostengono il regime terrorista sionista, che uccide i bambini“. Lo ha detto la Guida suprema […]Continua a leggere

Pagina:12345678...203040...724